Hans Cany

Intervista esclusiva con Hans Cany, leader dell’Alleanza Nazional-Anarchica, 15 marzo 2014.

Intervista a cura di Betty Mondo (traduzione a cura di N-A sez. autonoma del N-AM).

 

Buongiorno, Hans Cany.  Siete dunque uno dei fondatori alle origini della corrente Nazional-Anarchica?

 

HC : Sì, ho contribuito a lanciare questo movimento dalla fine del 1990 e.v. contemporaneamente con Troy Southgate nel Regno Unito  e Peter Töpfer in Germania. Töpfer è ormai fuori gioco, perché si è spostato in altri ambiti. Troy Southgate ed io siamo ora due dei tre fondatori ancora in pista.

 

 

Associare l' Anarchismo al termine Nazionale non è un paradosso? Alcuni parlano di ossimoro...

 

HC : Coloro che negano il Nazional-Anarchismo su questa base sono totalmente fuori strada. L' idea nazionale è infatti presente in grandi riferimenti dell’anarchismo come Proudhon e Bakunin, passando attraverso Gustav Landauer e Nestor Makhno. Coloro che ignorano questa realtà stanno ignorando i fatti, nel migliore dei casi, fingono di ignorarli, perché  urta troppo i loro dogmi ideologici . Alcuni Bakunisti statunitensi anarchici nei primi anni 1990 e.v., senza nemmeno usare la parola, erano in qualche modo dei precursori, dei proto-NA. Deve essere chiaro che gli anarchici nazionali non sono in alcun modo nazionalisti nel senso che rifiutano totalmente lo stato-nazione. La nazione non è lo stato. Una nazione vera , per i nazional-anarchici, si basa sul patrimonio ancestrale e sui particolarismi culturali, e soprattutto come associazione libera e volontaria dei popoli e degli individui che la compongono. Possono scegliere di costituirsi in nazioni non statali, sulla base di affinità , che sono di ordine etnico-linguistico , filosofico, religioso o di qualsiasi altra natura. Da qui il nostro federalismo integrale, interno ed esterno. Il condizionamento ideologico sinistreggiante ha effettuato un tale scempio imponendosi  dappertutto  che le parole "nazione", "confine", "sovranità", "paese" sono diffamate e destinate alla pubblica calunnia dei cani da guardia del dogma. Non è venuto loro in mente di attaccare gli Amerindi, proprio perché essi stessi si definiscono in nazione Cheyenne, nazione Navajo, nazione Hopi, nazione Apache, nazione Mohicana, nazione Sioux,  etc.? E allora che cosa aspettano a mettere in discussione il nome della Confederazione Nazionale del Lavoro, già che ci siamo?... Ma insomma, siamo seri. L'idea nazionale e l'idea anarchica non hanno nulla di incompatibile, e il Nazional-Anarchismo è ben lungi dall'essere un ossimoro, senza offesa per gli indottrinati di regime.

La migliore prova è il fatto che siamo qui.

 

 

Parlate di americani bakuninisti. Chi erano?

 

HC : Si tratta del Raven's Banner Collective, con sede in Florida , con i cui membri ho realmente corrisposto e scambiato opinioni, tra i primi e la metà degli anni 1990 e.v.  Questi, con la pubblicazione britannica Alternative Green di Richard Hunt, mi hanno influenzato molto, ed è soprattutto dalle idee che hanno sviluppato che ho cominciato a sviluppare quello che sarebbe diventato oggi la mia visione del Nazional-Anarchismo. Il Raven's Banner Collective sosteneva l'autodeterminazione dei popoli, la sovranità nazionale, gruppi di affinità, l’anti-imperialismo, la democrazia diretta, l'ambientalismo radicale, l’autogestione. Dal suo lato Alternativa Verde  sviluppava l’ecologismo radicale, anarchico e radicato. Tutto ciò ha contribuito in modo significativo a porre le basi del movimento Nazional-Anarchico nella sua forma attuale.

 

 

Dove vi situate all'interno della grande famiglia libertaria?

 

HC : Non mi azzarderei a definirla una  grande famiglia, a voler dirla tutta correttamente. Naturalmente , ci sono i sostenitori dell'approccio sinistrorso all'anarchismo che fanno fronte unito contro i presunti "confusionisti " che noi siamo. Ma sono loro i veri confusionisti, perché cercano con ogni mezzo di mettere a tacere tutto ciò che mette in evidenza le unghie dei loro dogmi ideologici, e perché nascondono al pubblico l'esistenza di un altro approccio all’anarchismo. Né di destra né di sinistra, questo. Inoltre , si  frammentano essi stessi in mille parrocche che si sbranano a vicenda. Detto questo , queste persone hanno ragione a dire che non apparteniamo allo stesso mondo, per non parlare della stessa famiglia...  Abbiamo poco in comune. I Nazional-Anarchici non hanno nessuna intenzione di infiltrarsi tra di loro, su questo possono stare tranquilli.

Lascino i loro dissidenti in pace, invece di cercare di perseguitare il primo filo d'erba fuori.

Ad ogni modo, il National anarchismo  di cui  parlo, non si situa né  a destra né a sinistra del Sistema. E' al di fuori e di fronte. Aggiungo infine che siamo sempre più riluttanti a chiamarci "libertari". Il termine è spesso usato come sinonimo di anarchico, ma questo è sbagliato. I libertari propugnano una vera dottrina di libertà illimitata, che è una porta aperta a tutte le derive, comprese quelle liberali. Gli anarchici, loro, certamente rifiutano lo stato e l'autorità gerarchica, ma rimangono consapevoli della necessità di alcune vie di fuga.

 

 

I Nazional- anarchici sono talvolta descritti come razzisti o neo-nazisti cripto-fascisti. Come vi giustificate  in relazione a questo ?

 

HC : In primo luogo, è un po' assurdo doversi difendere  senza sosta da alcune accuse calunniose di fanatici sovreccitati. Sono totalmente contrario alla all'odio razziale , al razzismo . Questo non è perché siamo contrari all'immigrazione di massa , arma del Capitale per dirla come Marx, non perché siamo contrari all'ideologia di un meticciato generalizzato, che mira a trasformare tutti i popoli in consumatori-cloni indifferenziati , che facciamo professione di razzismo. Queste affermazioni sono di una rara stupidità , ed è un travisamento della verità che deve essere denunciato senza tregua. I Nazional-Anarchici cercano di preservare la diversità del genere umano, ricchezza insostituibile che sparirebbe per sempre di fronte ad una mescolanza sempre più diffusa ed incontrollata. Se ci opponiamo all'ideologia dominante del meticciato, è perché questa tendenza è un pericolo per la diversità. Ma la scelta dovrebbe essere lasciata a ciascuno. Ma in nessun caso ci salterebbe in testa di rifiutare un individupo meticcio, d’origini miste , o una coppia cosiddetta mista. A questo proposito, discutiamo, proponiamo, ma non imponiamo nulla. Inoltre, abbiamo camerati di tutte le origini e di tutte le etnie e, talvolta, amici di tutto rispetto. L'internazionalismo è a mio parere una solidarietà internazionale tra tutti i popoli che lottano per la loro emancipazione, non una sorta di globalismo sinonimo di negazione di tutti i confini e tutte le identità nazionali.

Riguardo le sempiterne accuse di neo-nazismo e cripto-fascismo, che valgono ciascuna un buon Godwin, le smontiamo senza problemi indicando la loro inettitudine in due punti fondamentali. In primo luogo , il fascismo si basa sul culto della gerarchia, autorità e Stato. Il Nazional-Anarchismo combatte la gerarchia, è anti-autoritario e anti-statalista. E, infine , il nazismo non è stato altro che una tipologia razzista e razzialista del fascismo, il Nazional-Anarchismo, che non è razzista, ma etno-differenzialista, non può essere ulteriormente classificato come nazista né cripto-fascista. Tutto questo non è così difficile da capire. Poi, certo, non c’è peggior cieco di chi non vuol vedere…

 

Cosa rispondete a coloro che vogliono equiparare il vostro antisionismo all’antisemitismo?

 

HC : Dobbiamo finire una volta per tutte con questo terrorismo intellettuale di assimilare sistematicamente ogni opposizione al sionismo con l'antisemitismo. E’ un’enorme truffa. Il sionismo è nazionalismo ebraico pro-Israele.  L’antisionismo è quindi in opposizione al sionismo sul piano politico. L’antigiudaismo, lui sì,  concerne la religione. E l'antisemitismo, termine improprio perché anche  gli arabi sono semiti, è l'odio e il rifiuto dell’ebreo dal punto di vista "razziale". Non c’è dunque  alcun legame oggettivo tra opposizione politica a una dottrina e ad un’entità, opposizione religiosa, e razzismo.

Ci sono anche molti ebrei antisionisti , e non sono meno radicali. Coloro che sostengono il contrario mentono, e lo sanno molto bene in fondo. I Nazional-Anarchici non sono antisemiti . Hanno anche tra i loro riferimenti, tra gli altri, Gustav Landauer, anarchico ebreo tedesco ucciso nel 1919 dalle forze reazionarie. Le bugie , le calunnie e la diffamazione devono cessare.

 

Alcuni criticano anche il vostro sostegno per Gheddafi e il suo lavoro...

 

HC : La stragrande maggioranza di quelli che stupidamente adducono prove discriminanti  su questo punto sono in genere dei grandissimi ignoranti che non sanno nemmeno di cosa stiamo parlando. Ancora una volta, più di 40 anni di propaganda mediatica per demonizzare Gheddafi e il suo "regime" hanno fatto gravi danni. Soprattutto sulle menti deboli e più manipolabili. Ho anche notato che confondono ancora  l'Islam con Gheddafi , mentre è proprio l' islamismo di al Qaeda e di simili ratti, sostenute dai criminali imperialisti della NATO, che ha ucciso la Libia Jamahiriya! Un vero peccato! Non ci sono commenti... Ignorano il loro spaventoso pregiudizio, e quindi si preoccupano di scoprire ciò che realmente sono i principi della Terza Teoria Universale, il socialismo verde. Avranno la sorpresa di vedere che tutto si basa sulla democrazia diretta , il socialismo non marxista , l’anti-imperialismo, l'abolizione del lavoro salariato, la gratuità di molte cose, il progressismo sociale, etc. Tutto questo è perfettamente delineato nel Libro Verde di Muammar Gheddafi , che consiglio vivamente. Se è esisto un paese il cui sistema è stato il più vicino possibile al socialismo libertario, è stato la Jamahiriya libica. Del resto, Muammar Gheddafi stesso ha più volte citato Proudhon , Bakunin e Kropotkin tra le sue influenze . Non è un caso, e il Libro verde lo dimostra. Smettiamo di ingoiare le bugie dei criminali imperialisti del 2011. Vergogna a chi ha approvato o era indifferente.

 

Sei anche attivo nell’ecologia profonda e nella difesa degli animali. Questa lotta è per voi secondaria rispetto agli altri obiettivi?

 

HC : No, tutto è complementare . Per i Nazionali-Anarchici la liberazione umana, la liberazione animale e la liberazione della Terra formano un tutto inscindibile. Come hanno proclamato i compagni di Raven Banner Collective nel 1992, coscienza ecologica, una consapevolezza chiamata Earth First ! - "Prima la Terra”- , deve essere presente nel cuore di tutti la trasformazione rivoluzionaria della società. Lo stesso vale per il bene dei nostri fratelli animali. Per parafrasare Bakunin, direi che mi sento davvero libero solo con la libertà degli altri. L'industria della carne, l'agricoltura, la vivisezione, la caccia, la pesca, la corrida, circhi e zoo minacciano gli animali, esseri sensibili, così come l'inquinamento, l'urbanizzazione e lo scandaloso sfruttamento affamato di risorse minacciano l'ambiente e la Madre Terra. Inoltre, lo sfruttamento mostruoso di animali ha un impatto catastrofico sul piano ambientale e sanitario, quindi anche sugli umani. Tutto è collegato.

 

Vi  si classifica anche come regionalisti.

 

HC : Questo del regionalismo termine è un termine improprio. Si riferisce al concetto di "regione", di  “provincia" dipendente da uno stato centrale . Non siamo necessariamente indipendentisti , quando si tratta della creazione di un nuovo Stato-Nazione. Il termine più appropriato per i Nazional-Anarchici è di autonomisti. L’autonomismo è ben più radicale rispetto al desueto regionalismo , ma senza  il controllo dello stato che tanto prude ad alcuni nazionalisti separatisti. La dottrina Nazional-Anarchica promuove la ripartizione delle Nazioni Unite esistenti, per dividerle in diverse regioni autonome, federate insieme per affinità, e possono essere raggruppate in grandi confederazioni o federazioni di federazioni, sulla scala di uno stato continentale o addirittura in corso, per esempio. E anche queste regioni autonome federate potrebbero essere indotte a svilupparsi in strutture federali a tutti i livelli. Questo per garantire la massima autonomia a tutti.

Questo è il motivo per cui siamo dei  federalisti integrali, come sostenitori del federalismo interno ed esterno . Da qui il nostro sostegno generale per molte lotte di liberazione nazionale e sociale, non solo nella presunta Francia, ma anche in tutto il mondo.

 

Andrete a  votare alle prossime elezioni ?

 

HC : Giammai nella vita, gli dèi mi preservino! Non voglio firmare un assegno in bianco per i truffatori che vogliono solo essere califfo al posto del califfo, che usurpano la sovranità popolare coprendosi pudicamente  nelle pieghe avvolte da una falso "democrazia" .

La democrazia, quella vera, non ha nulla a che fare con questa sinistra farsa di elezioni e fasulla alternanza. Questo sistema ha vissuto troppo a lungo , e sufficientemente abusato delle masse . Il suo tempo è scaduto, come deve finire l'era dei governi e delle Nazioni Unite. Si lasci spazio ad una vera democrazia, dei popoli e per i popoli.

 

Sostenete la democrazia diretta?

 

HC : Si, assolutamente. La pseudo -"democrazia" parlamentare indiretta, " di rappresentazione" è la falsificazione totale di una vera democrazia  una parola che è stata completamente spogliata del suo significato originario . Il sistema attuale non è affatto una democrazia. Si potrebbe anche dire che è tutto il contrario. In realtà è una oligarchia, in cui il potere è appannaggio di pochi che lo esercitano per mantenere il controllo. I Nazional-Anarchici sostengono la democrazia diretta vera e propria, con il controllo popolare e l'eventuale revoca del mandato. Ci sono diversi orientamenti da studiare per andare in questa direzione. C'è già la prima delle tre parti del Libro Verde di Muammar Gheddafi, che si è dedicato alla questione della democrazia diretta e della sua organizzazione, che è fatta brillantemente. Possiamo anche fare riferimento alla democrazia ateniese, ad esempi svizzeri e venezuelani in diverse esperienze storiche, come ad esempio il Comune di Budapest nel 1956, gli anarchici della Catalogna durante la guerra civile spagnola, l'esperienza di Ucraina dei makhnovisti, etc. E si può anche rivolgersi a iniziative dei cittadini in questa direzione che stanno spuntando ovunque in Francia ed in Europa negli ultimi anni. Pensiamo, ad esempio, e tra gli altri, al movimento per la vera democrazia che ruota intorno a Stephen Chouard.

 

 

Qual è la posizione nazional-anarchista rispetto al revisionismo storico?

 

HC : Questa domanda è a discrezione di ciascuno, le opinioni sul tema possono essere molte e diverse , a seconda dell'individuo. L’Alleanza Nazional-Anarchista non è in ogni caso destinata ad impegnarsi nell'attivismo per la causa di storici revisionisti e del loro lavoro. Tuttavia, ci vuole una posizione chiara per la libertà di ricerca, di espressione e di pubblicazione / diffusione per i revisionisti, e l'apertura di un dibattito pubblico libero. Chiedel'abrogazione della legge scellerata e liberticida detta legge Fabius-Gayssot.

 

 

Siete coinvolto nelle cosiddette azioni “di terra”? Sostenete azioni violente?

 

HC : Personalmente, assolutamente no. Le milizie che appoggiano il sistema, questi idioti utili all'ordine borghese che sono di sinistra e gli altri "Antifa" hanno incancrenito troppo profondamente i movimenti sociali e gli attivisti nel loro insieme al tal punto che non ci possiamo fare illusioni in merito a questo punto. Almeno allo stato attuale delle cose. Comunque, dubito della competenza e del livello di coscienza politica della classe operaia , né tantomeno credo nelle virtù della rivoluzione violenta. Da buon proudhoniano che si rispetti, aspiro ad una rivoluzione “dolce",attraverso riforme radicali e graduali. E soprattutto, è la rivoluzione degli spiriti che deve prima dare i suoi frutti. Condanniamo fermamente le violenze e i danni commessi da orde di sinistra e "antifa" decerebrati,  di  recente.

 

Grazie per questa intervista. Infine, qual è lo stato attuale del movimento Nazional-Anarchico? Le vostre aspettative sono state soddisfatte?

 

HC : La sezione inglese, il Movimento Nazional-Anarchico ( N.A.M. ) animato da Troy Southgate, è ad oggi la parte più sviluppata e ha il più grande impatto a livello mondiale. L’Alleanza-Nazional-Anarchica ha registrato un netto aumento del suo pubblico sempre più chiaro, mano a mano che si abbattono i muri di menzogne e calunnie. Esistono sezioni negli Stati Uniti, in Spagna, Catalogna, Italia, Portogallo, Polonia, Russia, Ungheria, Canada, Brasile, Australia... e probabilmente ne ho dimenticate alcune. La corrente Nazional-Anarchica  è attualmente  in piena espansione internazionale. Il nostro messaggio è finalmente passato e bene. I nostri avversari e i nostri nemici un po’ ovunque dovranno d’ora in avanti - e ora sempre di più – fare i conti con questa  forza per il futuro che noi incarniamo.