Autodeterminazione - Autarchia - Autonomia - Federalismo - Ecologia profonda - Sovranità - Identità

Nazional-Anarchismo

Questo sito nasce per i nazional-anarchici di lingua italiana, non è un partito politico né la finestra virtuale di un organo di stampa alternativa o quant'altro; vuole essere semmai un luogo deputato alla geografia della mente di chi si sente di condividere la visione del mondo nazional-anarchica. Stiamo lavorando alla traduzione integrale del Manifesto del N-AM (National-Anarchist Movement) che vedrà presto la pubblicazione cartacea. Siamo legati al movimento internazionale creato da Troy Southgate, del quale siamo la sezione autonoma in lingua italiana, e con diversi sodali nazional-anarchici europei ed extra-europei. Sono quindi incoraggiate le collaborazioni con alleanze o singoli individui che si riconoscono in questo tipo di orientamento.


Siamo convinti che data la particolare storia politica dell'Italia si possa lavorare in maniera originale alla costruzione di una weltanschaung nazional-anarchista salda e coerente, in dialogo costante con chi ci ha preceduto nell'elaborazione di questa coraggiosa posizione.

Noi abbiamo le idee chiare: il nostro obiettivo è nutrire e far crescere una realtà fatta di persone consapevoli in ambito politico, di alimentazione etica, di rispetto per la natura, gli animali e la bio-diversità, di uso attivo del cervello e affrancamento dal controllo mediatico e statalista. Concentrandoci sul rapporto uomo-natura attraverso lo studio, la ricerca e la diffusione dei relativi fondamenti e di nuove scoperte cerchiamo di immaginare un mondo in equilibrio partendo da noi stessi: la rivoluzione si combatte giorno per giorno iniziando a tavola, facendo la spesa, coltivando il nostro cibo, rispettando la Tradizione, quella primordiale, libertaria ed autarchica. Educando quindi i nostri figli ai valori e alla spiritualità, mantenendo il nostro corpo e la nostra mente sani, in accordo con la nostra natura. Tutto questo è possibile, imparando a pensare di testa propria: c'è un filo sottile che lega benessere, alimentazione etica, rispetto per la diversità umana ed animale, cultura, politica e natura. Unirsi in rete con persone simili che condividano il nostro modo di pensare è un buon modo per iniziare a cambiare la realtà.

"La nostra posizione è quella di combattenti tra due mondi: uno che non riconosciamo, l'altro che non esiste ancora." (Raoul Vaneigem)

National-Anarchist Movement, in sintesi

Per la Comunità - Contro lo Stato
La Nazione è il popolo, non lo Stato. La parola "nazione" contenuta in nazional-anarchismo non fa riferimento ad un governo, uno stato o a confini arbitrari. Piuttosto, una nazione è semplicemente una comunità o un gruppo di persone che lavorano insieme per uno stile di vita e degli obiettivi comuni. Le nazioni possono essere create sulla base di fattori infiniti, tra cui località, religione, etnia, sottocultura, ideologia, orientamento sessuale, occupazione.  Nessun elemento unificante deve essere ignorato o trattato con superficialità, in altre parole, nulla o tutto può essere la base per una 'nazione'.

Che cos’è l’anarchismo?
L'anarchismo, ossia il metodo di lotta alla base dei movimenti libertari volti fattualmente già dal XIX secolo al raggiungimento dell'anarchia come organizzazione societaria, deriva dal dal greco antico ἀν-ἀρχή, (ἀν, assenza + ἀρχός, leader o governatore) e sta quindi sinteticamente per "senza governanti ": è una filosofia che ritiene che le persone nascano libere ed abbiano innata capacità di autogoverno.  E 'quindi anche un metodo di organizzazione sociale coercitivo, non gerarchico e decentralizzato.
La responsabilità personale e comunitaria forma parte di un sistema di valori che permette all’anarchia di lavorare senza degenerare nel caos. Una società anarchica è sostenuta dall’associazione volontaria e dall'aiuto reciproco piuttosto che da una regolamentazione statale. In piccolo è meglio.
I nazional-anarchici non tentano di imporre una visione del mondo universalista o un modo di vivere. In contrasto con gli stati-nazione che tentano di governare centralmente enormi distese di territorio, il National- Anarchismo sostiene le federazioni decentrate di piccole comunità locali autonome. Come possono i politici sapere cosa sia "meglio" per ogni regione e persona all'interno dei relativi confini? Le persone più indicate che possano decidere in merito e gestire leggi ed istituzioni sociali sono le comunità stesse.

I nazional-anarchici e le loro tribù

L'individuo è importante quanto la tribù. L'anarchico sta all’anarchia come il monarca sta alla monarchia; il monarca è l'archetipo del potere assoluto, è colui che incarna l'archetipo dell'individuo sovrano. L'anarchia è l'istinto umano di non avere alcuna regola proveniente dal di fuori, l’istinto basato sull’auto-regolamentazione e sull’autarchia. Richiede il dominio responsabile dell'universo che ci circonda. In contrasto con l’equivoco che l'anarchia sia il caos o un egoismo portato al massimo, l'ideale dell’anarchico è basato sulla modestia (che ovviamente non ha nulla a che vedere con la remissività o la sottomissione), sul vivere in equilibrio e con rispetto per la natura e la diversità.


Al di là di una politica degenerata
Il sistema politico elettorale è fallito. Le persone non hanno voce, il paradigma "destra-sinistra " è soltanto divisione e il governo è irreversibilmente danneggiato. L'anarchismo risponde direttamente a questo clima politico viziato e trascende del tutto la dicotomia politica “sinistra-destra”. Invece di delegare allo Stato le risposte, i nazionall-anarchici cercano di creare attivamente il mondo in cui vogliono vivere.